Arriva la brutta stagione… Tocca agli umidificatori!

E’ arrivato l’autunno e con esso le malattie, i problemi respiratori e la mancanza di umidità nelle nostre case. I termosifoni seccano tutto, anche l’aria che respiriamo. E i nostri bimbi, ma non solo, ne sono vittime. Tosse e altri malanni sono molto legati alla qualità dell’aria e soprattutto all’umidità che nelle nostre case non dovrebbe mai scendere sotto il 45-50%.

Che fare?
Si possono usare i metodi della nonna e ricoprire di pezze bagnate i termosifoni e le stufe o mettere le vaschette piene d’acqua un po’ ovunque ci siano fonti di calore.
Ma questo, spesso, non basta.
Allora si deve ricorrere alla tecnologia. Consigliamo di acquistare, come abbiamo fatto noi, un umidificatore elettrico. Ok, ma quale scegliere? Ce ne sono di mille tipi e con mille tecnologie diverse. Io consiglio di prenderne uno a ultrasuoni e possibilmente senza “aromi” vari (quelli che trovate sempre accesi nelle farmacie). Sono un po’ nauseabondi alla lunga e non è detto che non contengano prodotti chimici al loro interno.

Abbiamo provato nel tempo due prodotti, sempre a ultrasuoni, non rumorosi e molto efficaci. Non scaldano e non sono pericolosi al tatto.
Non emettono neanche onde pericolose e non profumano di plastica bruciata, come molti altri, anche di marche note.
Qui sotto trovate le loro immagini, cliccate sopra e ne scoprirete le caratteristiche. Il primo della fila è quello più costoso, prodotto dalla PIC, ma è anche il più efficace.
Il secondo è prodotto dalla Chicco e richiede un po’ più di manutenzione, soprattutto se l’acqua che inserirete al suo interno contiene molto calcare.

Buona umidità a tutti.

Pic ColdStone umidificatore a freddoChicco 00005173000000 - Umidificatore a freddo Humi3 Cube, nuovo design

 

 


Autore: Redazione

Torinese. Torinista. Tanti anni da ricordarsi molto bene la prima puntata di Goldrake. Insegnante fuori corso, blogger a tempo perso, papà a tempo pieno.

Condividi su

Inserisci un commento

Or

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.